Un cenno biografico del
presidente Eugenio Zovich
 
A 14 anni mi trovai confrontato per la prima volta con la vita lavorativa come "fatutto" in un bar tabaccheria dietro al duomo di Milano.
Lavoravo come barista, lavastoviglie, carico e scarico merci, pulizie generiche ecc. ecc. dalle 7 del mattino alle ore 14. A 21 anni, subito dopo il servizio nella marina militare, ritornai a Milano, mi licenziai dalla Edison, presi il primo treno in partenza diretto in Olanda ed arrivai ad Amsterdam.
Con il piccolo capitale della liquidazione come supporto finanziario non potevo permettermi grandi spese per cui decisi di risparmiare il piu possibile cercando subito una occupazione qualsiasi.
Le prime due notti dormii in un ostello per i giovani.
Non trovando ancora lavoro e per risparmiare di piu decisi di pernottare sotto uno dei tanti ponti di Amsterdam in compagnia di gente abituata a vivere in quel modo.
Gente brava e cordiale, mi avevano offerto di mangiare, bere e cantare con loro ... Ogni tanto saltavano fuori da qualche parte grossi ratti che di tanto in tanto frecciavano velocissimi da una parte all'altra raccogliendo in corsa i pezzettini di pollo arrostito e patatine fritte che gli buttavamo.
Un'esperienza unica ma sicuramente irrepetibile.
Diverse volte avrei voluto ritornare a casa, ma la mia decisione era stata irreversibile : volevo a tutti i costi fare esperienza maturando sotto ogni aspetto caratteriale raggiungendo autonomia finanziaria.
Come figlio unico sono sempre stato coccolato dai miei genitori, ma questo frenava e a volte anche bloccava il mio autonomo sviluppo mentale.
Mi ero reso ben conto che le comodita e i vantaggi avuti nel vivere con i genitori potevano precludere una visuale piu ampia e piu corretta della vita reale.
Il servizio militare di 2 anni mi aveva aperto gli occhi decisi di viaggiare e vedere il mondo.
Fortunatamente trovai lavoro scaricando sacchi di patate dai battelli che trasportavano alimentari e merci di ogni genere usando i canali di Amsterdam, migliorando sempre piu la qualita della mia vita.
Trovai un alloggio privato trovai altri lavori sempre meglio retribuiti cercando sempre di migliorare la mia situazione guadagnando sempre meglio nel settore della gastronomia e alberghiera.
Quel periodo iniziale della mia vita non l'ho mai dimenticato ho sempre pensato che mi sarei risparmiato tanti disagi se fossi partito da Milano avendo gia in tasca l'indirizzo del posto di lavoro con vitto e alloggio subito offerti all'arrivo.
Meglio ancora se avessi gia parlato via telefono con il datore di lavoro ancora prima di partire.
Meglio ancora se il datore di lavoro mi attende alla stazione o all'aeroporto d'arrivo.
Da qui nacque l'idea nel 1990 a Francoforte sul Meno, Germania, di realizzare l'associazione GASTROUNION (associazione internazionale imprenditori della gastronomia italiana).
Dall'anno 2000 la GASTROUNION si e trasferita a New York, USA.